Ti trovi in: Comune di Borgio Verezzi > Cultura, Turismo e Territorio > Gastronomia e vini

Gastronomia e vini

7. Lumache alla verezzina

Lumache alla verezzina

La gastronomia ligure ha sicuramente al suo attivo diverse specialità tradizionali, come la torta pasqualina, la cima ripiena, le trenette al pesto, la buridda di stoccafisso, ecc.
Di alcune ricette si hanno variazioni locali dovute non solo all’inventiva personale ma dalla presenza o assenza di qualche ingrediente considerato accessorio. Esistono anche piatti pressoché esclusivi di alcune località.
Cosa suggerire per un pranzo alla ligure in quel di Borgio Verezzi? Oltre ai piatti a base di pesce (dalla buridda di stoccafisso alle seppie in umido con piselli) si può scegliere tra queste specialità:    lumache alla verezzina (in umido)torta di zucca (tradizionale a Natale); zemìn (a base di ceci); gnocchi al pesto; raviolini al burro e salvia; agnello con carciofi; frittelle di erbe; frittata di bianchetti; cundigiùn (insalata di verdura insaporita da un pizzico di origano).

I cibi devono essere “annaffiati”, con giusta misura, da uno schietto nostralino, il vino rosso locale, o da altri vini liguri come il Pigato e il Vermentino, vini bianchi eccellenti per il pesce.
A Borgio, soprattutto in passato, si sono coltivate le fave in grandi appezzamenti agricoli e anche sotto gli ulivi, tanto che gli abitanti di Pietra soprannominarono i borgesi “favè”, come dire “quelli delle fave”. Ottimo abbinamento fave e salame con un pezzo di pane casereccio e vino locale nel tradizionale “gottu” (bicchiere). Tra le specialità dolciarie troviamo i frisceu (frittelle) ripieni di uva passa o di mele e spruzzati di zucchero a velo.
Nel periodo natalizio appare la torta di zucca, con pinoli marmellata e altro, in aperta concorrenza con il pane del pescatore.

zemin-di-ceci

Zemin di ceci

torta-di-zucca

Torta di zucca

 

 

Credits Logo Edinet Siti Internet