Periodo natalizio – Centro storico di Borgio

“FILI&ABBRACCI – VESTIAMO BORGIO” – L’iniziativa è partita dall’associazione culturale ZeroVolume di Villanova d’Albenga, che sta realizzando questo stesso progetto a Cairo Montenotte e in altri Comuni e realtà liguri, con il fine ultimo di promuovere un ponte creativo fra Ponente e Levante attraverso una cultura di pace, solidarietà e cura ambientale del proprio territorio, con particolare riferimento alla nostra terra di Liguria, ferita lo scorso agosto dal crollo del Ponte a Genova: “..Un evento che unisca la Liguria tutta, rammendando artisticamente il grande buco lasciato dalla tragedia del ponte Morandi sulla Valpolcevera…”, così presenta il suo progetto ZeroVolume.

In breve, lo scopo è quello di decorare per il periodo natalizio il centro storico di Borgio (alberi, panchine, lampioni, statue,ecc.) con fili di lana lavorati o intrecciati e tessuti colorati, preparati da chiunque liberamente voglia partecipare all’iniziativa: cittadini, ospiti, associazioni, commercianti, bambini delle scuole… Questi “Intrecci urbani” o yarn booming, letteralmente “bombardamento di filati”, si rifanno ad una forma d’arte sociale nata negli Stati Uniti nel 2005, una sorta di “street art” contemporanea che si esprime attraverso le antiche tecniche del lavoro a maglia e che usa la città come una tela da decorare con originali lavori artigianali (uncinetto, maglia, fiber art, ricami, mandala, ecc.).

Perché Fili&Abbracci e non solo fili? Perché il giorno 14 Dicembre alle ore 11:36, in ricordo delle vittime e degli sfollati del Ponte Morandi a Genova, l’iniziativa prevede la realizzazione di un grande ABBRACCIO CONTEMPORANEO in tutti i luoghi, pubblici e privati, in cui ciascuno si troverà, in segno di solidarietà e consapevolezza dell’appartenenza e fratellanza del popolo ligure, capace di ricucire le fratture e le divisioni.    [Scarica la locandina:   Fili&Abbracci 2018]