Tassa sui Rifiuti (TARI)

Tempo di lettura:

4 minuti

La Tassa sui Rifiuti TARI è stata istituita dall’art. 1, comma 639, della Legge 27 dicembre 2013, n. 147 (legge di stabilità 2014), a decorrere dal 1° gennaio 2014, quale componente dell’imposta unica comunale (IUC) destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti a carico dell’utilizzatore.

La TARI sostituisce dal 2014 la TARES.

La TARI è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani ed assimilati. La tariffa è composta da una quota fissa destinata a coprire i costi fissi ed indivisibili del servizio (costi amministrativi, di investimento, spazzamento stradale, ecc.) e da una quota variabile destinata a coprire i costi di gestione del ciclo dei rifiuti (raccolta, trasporto, trattamento, ecc.).
La tariffa è articolata nelle fasce di utenza domestica e di utenza non domestica.

TARI ANNO 2020

Il Comune riscuote la TARI sulla base delle informazioni fornite con le dichiarazioni inviate dai contribuenti ed invia, per posta semplice, avvisi di pagamento che specificano per ogni utenza le somme dovute per TARI e tributo provinciale, suddividendo l’ammontare complessivo in due rate. Le scadenze vengono stabilite annualmente dal Consiglio Comunale con la delibera di approvazione delle relative tariffe.

Con la Legge di Bilancio n. 157 del 19 dicembre 2019, che ha convertito il Decreto Legge 124 del 26 ottobre 2019, è stato rinviato al 30 Aprile il termine per l’approvazione delle tariffe e dei regolamenti TARI per l’anno 2020.

Il Decreto Legge 18/2020 a seguito dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 ha rinviato al 30 giugno 2020 il termine per l’approvazione delle tariffe TARI per l’anno 2020.

SCADENZE 2020

La Giunta del Comune di Borgio Verezzi, considerata l’emergenza sanitaria in corso, ha deliberato in data 7.04.2020, interventi urgenti a favore delle attività produttive e dei cittadini: di spostare la scadenza della prima rata TARI al 31/10/2020

Si informa inoltre che qualora sia stato ricevuto un avviso, inviato prima dell’attuale emergenza sanitaria dall’ufficio Tributi, relativamente a mancati versamenti IMU e Tari di annualità pregresse, le relative scadenze sono sospese fino al 30 giugno 2020

Si specifica che l’applicazione della delibera approvata non implica acquiescenza ai comportamenti evasivi ed elusivi, non costituisce rimessione nei termini o condono, non introduce dilazione dei termini procedimentali o processuali, non comporta prescrizione o decadenza delle prerogative dell’Ente.

Per l’anno 2020 sono state introdotte riduzioni ed esenzioni per le quali si rimanda al regolamento TARI art. 15 e 24 bis approvato con DGC n. 24 del 26.9.2020.

Per le famiglie in situazione di disagio economico è stata inoltre introdotta la riduzione della tariffa TARI del 100%  riservata ai nuclei familiari residenti con ISEE fino a € 8.265,00 annui, i cui componenti non siano proprietari né titolari di altri diritti reali di godimento al di fuori dell’unità immobiliare di residenza (per ottenere tale riduzione al 100%, è necessario presentare istanza ENTRO IL 30 NOVEMBRE 2020 tramite apposito modulo.

A decorrere dall’anno 2020, l’imposta unica comunale di cui all’articolo 1, comma 639, della legge 27 dicembre 2013, n. 147, è abolita,  ad eccezione delle disposizioni relative alla tassa sui rifiuti (TARI).

Contatti

Ufficio
Tributi

Gestione dei TRIBUTI COMUNALI ( IMU – TASI – TARI – CANONE UNICO PATRIMONIALE E MERCATALE) ATTENZIONE- Sino al termine […]

Leggi di più

Filtri